Come accogliere un nuovo gatto in casa quando già ne possiedi un altro

Quando decidi di accogliere un nuovo gatto a casa tua, è normale che sia un evento molto più emozionante per te e la tua famiglia che per il gatto che già possiedi.

I gatti possono essere molto territoriali, questo è il motivo per cui si dovrebbe sempre fare attenzione nel momento in cui si introduce un nuovo gatto quando se ne possiede già uno.

Tempistiche e varie variabili

Quando si fanno conoscere l’un l’altro i due gatti, in genere l’intero processo di presentazione può essere breve, non più di 10 – 15 giorni; comunque le tempistiche e tutto quello che ne concerne, dipendono dal loro temperamento e dalla loro personalità. Una cosa molto importante da fare quando si introduce un nuovo gatto in famiglia, è di stare sempre attento a dare molte attenzioni ed affetto al gatto che già possiedi. In questo modo, il tuo gatto si sentirà sicuro e saprà che non è in concorrenza con il nuovo gatto per conquistare il tuo affetto.

Il nuovo gatto nella “zona sicura”

Una volta portato il nuovo gatto in casa, bisognerà lasciarlo stare in un luogo che chiameremo “zona sicura” fino a quando non sia finita la presentazione dei gatti. La “zona sicura” può essere qualsiasi piccola stanza della tua casa, come ad esempio un bagno o una stanza che non si utilizza come principale. La chiave delle buona riuscita sta nel fatto di utilizzare un locale che il gatto che già possiedi non utilizza, una camera in cui non entra. In questa stanza, si dovrebbe lasciare al nuovo gatto:

  • Un tiragraffi;
  • Un lettino, o cuscino, oppure cuccetta;
  • Una ciotola d’acqua;
  • Una ciotola di cibo;
  • Una lettiera.

All’inizio, durante i primi giorni, è possibile che il gatto che già possiedi cominci a sibilare e ringhiare quando sta alla porta, questo per dire al nuovo gatto che il territorio è il suo. Però punire il felino per questo comportamento non è il modo giusto di agire, anzi può soltanto peggiorare le cose. Vedrai che dopo un po’ il gatto si comporterà in maniera più calma quando si avvicina alla porta del nuovo arrivato. Quando agirà con calma e non farà più le storie che faceva all’inizio allora bisognerà premiarlo.

Accogliere gatto in casa

I gatti cominciano a conoscersi attraverso gli odori

Ed è a questo punto che finiti i lamentii e le urla potrai finalmente iniziare a far conoscere l’un l’altro i due gatti. Il modo migliore per farlo è quello di abituarli ciascuno all’odore dell’altro. Puoi iniziare ad esempio, facendoli mangiare nella stessa ciotola, magari però all’inizio facendolo in momenti diversi per evitare eventuali litigi. In questo modo, l’odore di ogni gatto sarà presente nella ciotola di cibo e di conseguenza un gatto sentirà il profumo dell’altro quando mangia il suo cibo.

Una volta che entrambi i gatti si sono abituati all’odore dell’altro, si può cominciare a dar loro da mangiare mentre sono vicini. Ma in che modo? Per fare questo, si dovrebbe tenere il nuovo gatto nella stanza al sicuro con la porta chiusa, e l’altro gatto sul lato opposto della porta ognuno con la propria ciotola di cibo. Questa volta, facendo mangiare entrambi i gatti allo stesso tempo. Dopo aver fatto questo un paio di volte, dovrebbero cominciare a mangiare senza alcun sibilo o ringhio.

Accogliere un gattino in casa

Finalmente le presentazioni “ufficiali”

A questo punto, sono pronti per essere presentati l’un l’altro. Quando li metti insieme nella stessa stanza è prevedibile che i gatti si mettano a sibilare e ringhiare. Anche se hai fatto conoscere ai gatti il loro odore a vicenda, può darsi che il primo gatto si senta ancora a disagio con uno nuovo nel proprio territorio. Devi giocare con entrambi i gatti e dare modo loro di potersi annusare e conoscersi a modo loro. Se iniziano a combattere devi tentare di dividerli facendo molta attenzione a non farti male tu e a non far del male a loro, poi dai ai due felini un po’ di tempo stando divisi.

Potrà volerci un po’ di tempo prima che i gatti si tollerino l’un l’altro, però quando finalmente si conosceranno per bene, saranno compagni di gioco per la vita. I gatti sono animali sociali, amano esserlo, però in un primo momento possono essere un po’ scontrosi, soprattutto il gatto che hai con te già da tempo. Perché questi piccoli felini possono essere anche molto territoriali, soprattutto se hanno dei cuccioli. Se riesci ad introdurre un nuovo gatto in casa quando già ne possiedi uno, in futuro sarà più facile farlo con altri nuovi batuffoli di pelo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.