Cibi per gattini: guida all’alimentazione del gattino

Quali cibi per gattini sono i migliori, quelli consigliati? Ecco una guida all’alimentazione del gattino, la più completa che potrai leggere.

Un’alimentazione adeguata è alla base della salute di ogni gatto e in particolar modo dei gattini, poiché influenza anche la loro crescita. È necessario fare il possibile per assicurare loro la possibilità di diventare adulti sani. Vediamo allora quali sono i cibi per gattini più adatti in ogni fase del loro passaggio dal latte materno al cibo per gatti adulti.

Come abbiamo letto in questo articolo su cosa mangiano i gatti nel sito Il mio gatto è leggenda, innanzitutto è bene ricordare che per le prime 3-4 settimane di vita il gattino ha bisogno esclusivo di latte: l’ideale è quello materno, soprattutto nelle prime 24 ore dalla nascita. Se non è possibile procurarsene anche da altre gatte, le alternative più indicate consistono nel latte in polvere specifico per gattini (disponibile in farmacia), nel latte senza lattosio e in quello di capra. Sconsigliamo di ricorrere al latte vaccino, poiché non contiene una sufficiente quantità di proteine e grassi per il suo fabbisogno nutritivo. Biberon, contagocce  e siringhe senza ago vi torneranno molto utili per nutrirlo.

Nei primi 14 giorni di vita i cuccioli di gatto non sono ancora in grado di assumere molto latte, quindi bisogna nutrirli di frequente (circa un pasto ogni 3 ore). La quantità di latte da somministrare deve essere valutata in base al peso del gattino: nell’arco delle 24 ore avrà bisogno di una quantità di latte (misurabile in ml) corrispondente al 20% del suo peso (misurabile in grammi).

Per svezzare un gattino raccomandiamo di abituarlo gradualmente al cibo solido cominciando col mischiarlo al latte che prende di solito. Al termine dello svezzamento, che dovrebbe essere completo entro le 8 settimane di vita, il gattino avrà comunque uno stomaco ancora molto piccolo e dovrà continuare con pasti piccoli e frequenti (anche 4 al giorno) finché non supererà i 6 mesi di età. 

Sono presenti sul mercato varie marche di cibo specifico per gattini, ognuna con le sue caratteristiche. È consigliabile consultare il veterinario per stabilire quale tipo di cibo (secco, umido, misto) sia più adatto al vostro animale e quale sia il suo fabbisogno di vitamine, ma soprattutto proteine e minerali, in base a taglia e peso. Ricordate anche di fornire sempre al vostro gatto un’abbondante scorta di acqua fresca e pulita, soprattutto se decidete di puntare sul cibo secco. Delle fontanelle per gatto potrebbero facilitare la sua idratazione, dato che i mici sono naturalmente attratti dall’acqua corrente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.