Anatra mandarina: allevamento e prezzo

Cose da sapere su questo bellissimo volatile.

L’anatra mandarina proviene dall’estremo oriente, in particolar modo dalla Cina e dal Giappone. Gli esemplari furono importati anticamente per lo stupendo piumaggio, soprattutto dei maschi, e vengono infatti allevati come animali da compagnia oppure usati a scopo ornamentale. Bisogna però tenere presente che sono animali che preferiscono i climi temperati e, naturalmente, le zone acquitrinose, vicino alle quali costruiscono i loro nidi e dalle quali difficilmente si allontanano, vista la loro scarsa mobilità via terra. Vivono molto bene in gruppo e stabiliscono un ottimo rapporto anche con gli esseri umani, il che rende molto facile poterle allevare.

L’anatra mandarina come simbolo di fedeltà? Una curiosità svelata.

anatra mandarina

Non molti lo sanno, ma soprattutto nei paesi da cui provengono, le anatre mandarine vengono considerate simbolo di fedeltà e persino regalate alle coppie di sposi. Perché? Il motivo è semplice: quando l’anatra mandarina maschio e l’anatra mandarina femmina si scelgono nel periodo dell’accoppiamento rimangono poi insieme per il resto della loro vita. Per questo motivo è sempre bene acquistarne una coppia: l’anatra mandarina prezzo è infatti di solito calcolato per coppia di esemplari e va dai cinquanta agli ottanta euro. I generi sono facilmente distinguibili, perché il maschio ha il piumaggio più colorato e le penne di forma diversa, leggermente sollevate: attraverso di esse attira l’attenzione degli esemplari femmina.

Anatra mandarina allevamento: alcuni consigli.

Non sono molte le informazioni che bisogna conoscere per prendersi cura di un’anatra mandarino. In generale, questi animali non sono schizzinosi per quel che riguarda il cibo, basta fornire loro una dose appropriata di granaglie e germogli. Da tenere presente c’è che se si cerca di farle accoppiare bisogna fornire alla coppia un nido, che loro stessi provvederanno a ricoprire di fogliame. La cova non è difficile e dura quindici giorni, ma data l’alta mortalità degli anatroccoli i primi giorni di vita sono molto importanti e necessitano di una più alta attenzione da parte dell’allevatore. Basta controllare spesso e volentieri lo stato di salute degli animali e, in caso di problemi, rivolgersi immediatamente a un veterinario.

Copywriter e content manager professionista. Appassionata di animali fin dall’infanzia ha fondato il network che comprende Animalidifamiglia.it e Anfibierettili.it. È titolare di WriteLab.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.